Prendimi la mano zingara: creme idratanti Cien

Prendimi la mano zingara: creme idratanti Cien

COSA: creme idratanti mani

MARCA: Cien

DOVE: Lidl

PREZZO: 1,19 €

GIUDIZIO: 3/5 “olio di mandorle e burro di karitè”, 5/5 “S.O.S. hand concentrate”

Stamattina ho fatto colazione con un bicchiere di succo d’arancia Vitafit e dei biscottini di Natale alla cannella. Forse ho subito un condizionamento da brand, forse sono solo suonato, sta di fatto che, mentre mi preparavo per andare a lavorare, ho immaginato ‘sta roba.

C’è Iva Zanicchi che va a fare la spesa al Lidl, assorta nei sui pensieri e con le mani visibilmente screpolate. Notata la gitana che pastura in zona carrelli ne invoca la competenza voodoo.

«Prendi questa mano, zingara, dimmi pure che destino avrò…».

 

La scaltra ragazza si rende subito conto che, a causa della pessima situazione dermatica delle mani di Iva, il suo sarà un compito arduo. Come quando la scientifica entra in una scena del crimine precedentemente contaminata da cani e porci.

Decide dunque di far ricorso alla proverbiale astuzia gitana: «Vedo dolore imminente e piaghe!».

Iva (allarmata):«Piaghe? Quali piaghe? Carestia?… Cavallette?… Forza Italia 2.0?».

«Non ti preococcupare, signora Iva Zanicchi, bastano 10€ per trovare conforto. Prepareròtti (naturalmente impeccabile l’italiano della zingarella) un unguento, che immantinente guarirà le tue ferite».

La Zanicchi paga l’obolo e la ragazza si precipita dentro al Lidl per uscirne poco dopo con sei bottiglie di Coca Cola – parentesi: la zingara che piantona il Lidl di Rimini beve costantemente suddetta bibita, sul serio, questa è cronaca – ed un tubetto di crema per le mani con olio di mandorle e burro di karatè Cien.

Spalma il portentoso unguento sulle mani di Iva Zanicchi e la guarisce.

«Dieci euro per un tubetto di crema da discount?», osserva Iva, ingrata.

«Ok, il prezzo è giusto!» replica la giovane gitana, stroncando sul nascere ogni ulteriore possibile commento dell’aquila di Ligonchio.

Cien è il marchio di cosmetici di proprietà del Lidl che spesso e volentieri ottiene ottime valutazioni nei test di riviste come Altroconsumo e il Salvagente (i solari in particolare) e siccome in inverno mi si seccano le mani che è una meraviglia, tipo carta abrasiva del 40, ho deciso di provare la menzionata crema con olio di mandorle e burro di karytè.

La prima impressione non è stata buona: la crema emana un odore molto forte, di quelli che il naso di un allergico sente come se gli venissero inalate le essenze direttamente nelle narici su fino al cervello. Ho quindi cominciato a spalmarla con una certa riluttanza. E invece la crema fa il suo e lo fa bene, si asciuga velocemente e lascia la pelle morbida ed idratata.

Tutte chiacchiere, comunque, perché ormai é di pubblico dominio che nella cosmesi la differenza tra buono e cattivo la faccia l’INCI, la lista degli ingredienti.

E qui é bene fare un distinguo: per quanto riguarda le sostanze nutrienti ed emollienti, la crema Cien spacca, raccogliendo una sfilza di doppi bollini verdi, il massimo dei voti.

Purtroppo, come quasi sempre capita in questo ambito, sono i profumi ed i conservanti a fare la parte del cattivo. Vi faccio un esempio: su un sito molto green ho trovato la ricetta per un dopobarba fai da te, a base di argilla ventilata, tintura madre di calendula e acqua distillata. Ottimo, rinfrescante e cicatrizzante, peccato che dopo nemmeno un mese sia diventato da grigio chiaro a grigio scuro, puzzando di fogna. Ecco appunto, i conservanti.

La crema Cien presenta tre sostanze nocive con moderato grado di tossicità e due di esse sono conservanti, il PROPYLPARABEN  e il BUTYLPARABEN, nemici sia dell’uomo che dell’ambiente. In particolare la definizione di “endocrine disruptor” fa venire la pelle d’oca.

Il BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL, un allergene del profumo è visto col fumo negli occhi da biodizionario.it e con maggior indulgenza da skin deep, ma è comunque un dato di fatto che possa provocare allergie e dermatiti

Stesso discorso per il DIMETHICONE, un antischiuma/emolliente: secondo biozionario.it siamo al doppio rosso, secondo skindeep, invece siamo a grado 3, ovvero il primo sotto il verde , quindi un ingrediente quasi buono.

In conclusione la crema con olio di mandorle e burro di karytè Cien idrata ed ammorbidisce alla grande, ma non risulta immacolata nella lista ingredienti. Ma non temete, il suo INCI è migliore della stragrande maggioranza delle marche note, quindi si fa preferire se questo è il terreno di concorrenza.

Ma la Cien ha un asso nella manica. In un umile confezione pocket da 75ml (contro i 125 dell’altra) potete trovare la S.O.S. hand concentrate, dall’INCI pressoché immacolato: a parte i due conservanti da un pallino giallo ciascuno, questa crema inodore e trasparente, dalla consistenza simile alla celebre Neutrogena, vi consentirà di idratarvi in tutta tranquillità con soli 1,19€! Unico neo: nessuna informazioni sui test su animali.

Che se poi volete stare proprio sicuri potete spendere un patrimonio in qualche catena bio, o provare col fai da te, ma, in questo secondo caso, le vostre mani potrebbero odorare di fogna nel giro di qualche giorno.

Spamma ovunque, dai!
The following two tabs change content below.
Sono nato quasi 40 anni fa, precisamente nel 1973 come "The dark side of the moon" dei Pink Floyd e "Selling England by the pound" dei Genesis, a Rimini. Laureato in psicologia, lavoro come educatore con disabili mentali, alleno una squadra di basket composta da ragazzi con handicap psichico e gestisco la comunicazione dei Crabs Rimini, la squadra di basket della mia città. Fino a pochi mesi fa non immaginavo di dover menzionare tra i miei tratti di personalità "discountismo compulsivo"...

Ultimi post di Mandu (vedi tutti)

Lascia un commento