D.O.D. su Lombardia Oggi 30/09/12

L’arte raffinata di fare la spesa tra le sottomarche

[…] è un diario collettivo e scanzonato “Discount Or Die” , il libro della scrittrice varesina che nasce da un blog e che riunisce considerazioni, aneddoti e consigli per gli acquisti a basso prezzo. L’intento? Scardinare il pregiudizio che ci vuole soddisfatti solo se spendiamo tanto. E inventare il nuovo consumatore, scaltro e anarchico.[…]

di Cristiana Castelli

 

Nota personale:

Sì, Casseur era senza dubbio “giovanilistico” e sono passati mille anni dalla sua pubblicazione, ma no! Non posso aver esordito nel 1985 all’età di tre anni.
Per il resto, grazie mille a Cristiana per la bella chiacchierata e per l’articolo!

 

Spamma ovunque, dai!
The following two tabs change content below.

Valeria Disagio

Valeria nasce un lunedì di pioggia del novembre del 1982 a Varese. Diventa "Valeria Disagio" sull'orlo estremo tra l'adolescenza e l'età adulta. Ha esordito giovanissima con il romanzo "Casseur: la lotta, l'ebbrezza e la Città Giardino". Poi ha perso parecchio tempo nella precarietà del lavoro e nell'inquietudine politica. Ha scritto molti racconti, pamphlet e poesie. Ha gestito un blog - da cui è nato il libro "Discount or die" edito dalla Nottetempo - ha curato fanzine e cantato in collettivi punk. Ha intenzione di continuare a fare tutto questo.

Lascia un commento