Clogs, gioia primitiva!

Clogs, gioia primitiva!

COSA: ciabatte CLOGS

MARCA: Livergy

DOVE: Lidl

PREZZO: € 4,99 (modello uomo)

GIUDIZIO: necessarie!

Che belli i nomi tarocchi, personalmente li adoro, se potessi farlo di mestiere inventerei nomi tarocchi. Quando ero piccolo e la Nike stava diventando un colosso, c’erano le Mike, oppure le calze della Piuma.

Io però il massimo del tarocco l’ho trovato al mercato cittadino. Fuori c’era uno di quei camion che hanno il rimorchio che sia apre e diventa chiosco, nel caso specifico una macelleria. Ebbene tra i meravigliosi cartelli scritti a mano che incorniciavano il bancone, due mi sono rimasti nel cuore: prosciutto San Danilo e soprattutto il clamoroso prosciutto vicino Parma. Non l’ho comprato e ancora oggi mi capita di svegliarmi per il rimorso, madido di sudore.

Poi ci sono i nomen omen simil-tarocchi, tipo la carne a marchio Suinelli, i gelati Gelatelli, i finti pavesini Leggerini, i detersivi Dexal e tanti altri esempi di genio assoluto.

A tal proposito grande scalpore hanno destato le ciabatte Clogs in offerta questa settimana al Lidl: impossibile non pensare alle celebri Crocs, il cui successo è stato tale da persuadere il mondo che delle ciabatte di foggia orripilante, per cui fino al giorno prima prendevamo per il culo gli infermieri, siano cool. I disegnatori della FIAT provano infruttuosamente da decenni a fare lo stesso con i loro modelli.

Quanto alle Clogs, ritengo l’ipotesi di plagio ovvia e superficiale. I creativi della Lidl sono molto più sgamati di così.

Pensateci: le Crocs si ispirano tanto nel nome quanto nella forma al coccodrillo. Sai che novità, Lacoste c’era arrivato ottant’ anni fa. Senza contare lo zecchino d’oro.

I fratelli Slag, Rock e Gravel, alla guida della Macigno Mobile

Riflettiamo invece sul nome Clogs: sentite come suona gutturale, quasi preistorico. Mi fa pensare ai gemelli Slag, Rock e Gravel, del Wacky Races, mi fa pensare ad un rutto, ad un divano e ad una mano che gratta pruriti intimi. Mi fa pensare a me, la sera, dopo il lavoro, felice nella semplicità domestica.

E allora le compro, cazzo, le compro perché mi sento uomo immagine Clogs, le compro perché sento che Lidl ha pensato proprio a me e alla mia vestaglia di flanella.

Io = Clogs!

Il tempo sarà il miglior giudice: per un povero vecchio scoliotico come il sottoscritto la resistenza della parte posteriore, che deve sostenermi e non cedere al peso nel giro di un mese, farà la differenza. Intanto posso dire che sono comode e la lanugine interna, naturalmente sintetica, non solo tiene caldo, ma ha la virtù, sintetica anch’ essa, di far sudare copiosamente gli interstizi tra le dita. Sudore sempre vivo.

Con un rapido conto, considerando che le Crocs costano sui 30€ e le Clogs 4,99€, se anche le Clogs mi durassero un solo inverno equivarrebbero ad un paio di Crocs della durata di sei anni. Ora, se è vero che quest’ ultime sono praticamente indistruttibili ed indeformabili, è anche vero che sono impersonali, alla moda, un po’ zoccole.

Le Clogs, invece, sono semplici e rassicuranti come la torta di mele calda in una giornata fredda e piovosa e quindi al risparmio andrebbe sommato il ritorno in termini di autostima.

Forse le Clogs dovrebbe passarle la mutua.

Spamma ovunque, dai!
The following two tabs change content below.
Sono nato quasi 40 anni fa, precisamente nel 1973 come "The dark side of the moon" dei Pink Floyd e "Selling England by the pound" dei Genesis, a Rimini. Laureato in psicologia, lavoro come educatore con disabili mentali, alleno una squadra di basket composta da ragazzi con handicap psichico e gestisco la comunicazione dei Crabs Rimini, la squadra di basket della mia città. Fino a pochi mesi fa non immaginavo di dover menzionare tra i miei tratti di personalità "discountismo compulsivo"...

Ultimi post di Mandu (vedi tutti)

Lascia un commento