Birra Celebrativa per l’ascesa al comando del Supremo Leader Kim Jong-un

소진, 시장의 속에서 그녀는 서서

“100 원에, 내 딸은 I 판매”

슬픔의 무거운 메달

그녀는 중단했던 목 판지

어린 딸 옆에

소진, 시장의 속에서 그녀는 서서

Tra i campi, le valli fino al mercato del paese

“Per 100 volte, chiamo il tuo nome Primavera”

Rieccheggia la voce del Grande Leader

Ed ogni volta la Primavera risponde

La calda brezza arriva tra i campi

Le fresche piogge nelle valli, e il grano abbonda al mercato del paese

Jang Jin-sung, “100 원에, 내 딸은 I 판매” / “Per 100 volte, chiamo il tuo nome Primavera”

Non c’è modo migliore per cominciare questa recensione che le parole del grande poeta Nord-Coreano Jang Jin-sung, il favorito del Caro Leader Kim Jong-il. La celebrazione della Primavera e del Grande Leader Kim Il-Sung che la chiama per la prosperità del popolo Nord-Coreano è lo stesso concetto con cui viene presentata la birra di cui andiamo a parlare.

Il nome corretto, “Birra Celebrativa per l’ascesa al comando del Supremo Leader Kim Jong-un”, fa intuire che questa particolare birra sia stata prodotta per celebrare il nuovo leader della Corea del Nord, al seguito dell’amato suo padre e predecessore Kim Jong-il.

Sull’etichetta si possono infatti notare la data 2011, che non indica la data di fabbricazione, essendo la birra tuttora prodotta, ma l’anno in cui Kim Jong-un è salito al potere. Al centro invece è ben evidente proprio il volto del nuovo Supremo Leader.

Per presentare bene questa birra però dobbiamo fare un passo indietro. Il precedente capo di stato, Kim Jong-il era un grande appassionato ed esperto di birra, e voleva che il popolo Nord-Coreano ne avesse una sua prodotta in loco.

Nel 2000 avviò così una trattativa con l’allora meno ostile Occidente e, tramite l’aiuto della Germania con cui aveva rapporti commerciali, riuscì ad acquistare una fabbrica di birra Inglese. Questa venne smantellata e ricostruita a Pyongyang e nel processo venne anche modernizzata con tecnologia Tedesca.

Nacque così il marchio Taedonggang che nel 2002 cominciò la produzione.

 (pubblicità mostrata sulle tv Nord-Coreane)

Al contrario di varie birre asiatiche, la Taedonggang, ha una gradazione alcolica attorno al 5% ed un gusto amaro, tendendo così ad assomigliare molto di più proprio alla birre inglesi.

I pochi fortunati che hanno avuto modo di assaggiarla hanno sempre sottolineato l’alta qualità di questa birra, venduta solamente all’interno del territorio della Corea del Nord.

La “Birra Celebrativa…” in nostro possesso purtroppo però non arriva da quella stessa fabbrica, chiusa nel 2009 a causa dei numerosi casi di siccità che hanno più volte colpito duramente la produzione agraria Nord-Coreana in quel periodo.

Sul lato destro dell’etichetta infatti è ben visibile il marchio della 焦虑 Industries, un colosso alimentare Cinese che produce di tutto: dai succhi di frutta, ai surgelati e persino birre per vari marchi orientali.

Sul lato opposto inoltre è ben visibile la segnalazione “Export Only”, quindi la supposizione più valida è che si tratti di un prodotto di propaganda. Le numerose scritte in lingua inglese accrediterebbero questa idea, così come il fatto che questa birra si possa trovare (non facilmente!) in vendita ad Hong Kong e in alcune città della Cina che più spesso ospitano Occidentali.

Nonostante ciò, questa birra è da considerarsi totalmente Nord-Coreana, in quanto voluta e commercializzata dal governo della Corea del Nord (sull’etichetta infatti non manca di occupare una buona parte di spazio lo stemma ufficiale dello stato).

Anche per la ricetta si è tentato di riprodurre il più possibile la Taedonggang, soltanto con alcune modifiche richieste da Kim Jong-un stesso, che ha addirittura richiamato al lavoro alcuni tecnici del vecchio birrificio per andare a supervisionare la poduzione in Cina, pur di mantenere la qualità ai livelli della vecchia birra.

La gradazione alcolica è certificata a 4,9% e il gusto amaro dell’originale è rimasto lo stesso, anche se più blando. La novità è un lieve retrogusto di luppolo che rimane sul palato per qualche istante dopo averne bevuto un sorso.

Una birra che, pur non riuscendo a raggiungere la qualità quasi artigianale della Taedonggang, ha comunque delle ottime caratteristiche per diventare la preferita di chi, dopo una giornata di lavoro, avesse voglia di prendersi una pausa e, chiudendo gli occhi, assaporare la Primavera della Corea del Nord.

[a cura di Ansiaaa]

Spamma ovunque, dai!
The following two tabs change content below.

Lascia un commento