Becker’s Pils


Becker’s Pils… meglio di un dito in un occhio. All’EUROSPIN!

Nome: Becker’s Pils

Classificazione: Birra Chiara

Origine: Germania

Costo: 0,45 €

Dove: EUROSPIN

Giudizio: 3/5

La Becker’s Pils è una birra dignitosa che non pecca e non eccelle in nessuna delle sue caratteristiche. E’ leggera e dissetante, se bevuta troppo fredda a mio avviso perde del tutto il sapore. E’ mediamente amarognola, mediamente frizzante e ha quel gusto ferroso che non ho mai capito se è colpa della lattina o della birra stessa. (Memo: ricordati di assaggiare la Becker’s Pils in bicchiere e di aggiornare il blog). Non è male, ma non è neanche bene… è una birra “perché no” o “ma anche sì”…

La Becker’s Pils è quel tipo di birra che non è salita sul podio in quanto mediocre, ma non si ricorda neanche per lo schifo estremo. E’ nel mezzo. La Becker’s Pils è l’uomo medio che non si riconosce ne’ nella destra ne’ nella sinistra e che quando qualcuno, colto da un reflusso adolescenziale, gli chiede: “Che musica ascolti?” Riponde: “Un po’ di tutto…”

Sul comodino della Becker’s Pils non ci sono libri, e la sua conversazione non è noiosa, ma neanche brillante. Insomma… sempre meglio di un dito in un occhio.

Spamma ovunque, dai!
The following two tabs change content below.

Valeria Disagio

Valeria nasce un lunedì di pioggia del novembre del 1982 a Varese. Diventa "Valeria Disagio" sull'orlo estremo tra l'adolescenza e l'età adulta. Ha esordito giovanissima con il romanzo "Casseur: la lotta, l'ebbrezza e la Città Giardino". Poi ha perso parecchio tempo nella precarietà del lavoro e nell'inquietudine politica. Ha scritto molti racconti, pamphlet e poesie. Ha gestito un blog - da cui è nato il libro "Discount or die" edito dalla Nottetempo - ha curato fanzine e cantato in collettivi punk. Ha intenzione di continuare a fare tutto questo.

Lascia un commento